I GIARDINI VATICANI, TRA BELLEZZA E NATURA

null
null
null
 

I GIARDINI VATICANI, TRA BELLEZZA E NATURA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: VC4VAC39

Nel Vaticano non trionfa solamente la bellezza sotto forma di arte e di architettura: una fetta del fascino deriva anche dalla natura, curata e fiorente, che va a costituire i cosiddetti Giardini Vaticani. Si tratta di un complesso di piante e prati concepiti allo scopo di poter consentire al Pontefice di rilassarsi, riposarsi e meditare.

 

Esistono dal 1279, poiché sono stati voluti da papa Niccolò III, il Pontefice che portò la propria residenza dal Luterano al Vaticano. Sono composti da un frutteto, un prato ed il giardino, o Viridarium; se inizialmente i giardini si trovavano presso il Colle di Sant'Egidio, oggi invece sono situati presso il Palazzetto del Belvedere e nei cortili dei Musei Vaticani.

 

Quasi metà dell'estensione del Vaticano è occupata dai giardini (che si estendono per ben 23 ettari), e quindi è ben percepibile l'importanza che anche la natura abbia nel contesto delle meraviglie storiche ed artistiche di questo minuscolo stato. Per poter entrare nei Giardini Vaticani è necessario acquistare un biglietto, che poi è lo stesso utilizzato anche per la visita ai Musei Vaticani stessi. I Giardini Vaticani sono un luogo estremamente affascinante, dove poter gustare pace e tranquillità ed ammirare la bellezza di una natura ordinata e disciplinata, e che ha accompagnato la storia di questa nazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK